Sunday, October 05, 2014

Romero torna a Roma






Mons. Romero all’altare del suo martirio.



English | Español

 

L’ultimo colpo di scena nella improbabile storia di Oscar Romero ha stato una Messa celebrata a San Salvador per benedire una statua del prospettivo santo salvadoregno.  Questa Messa—per benedire una statua!— è stata presieduta dal nunzio apostolico, concelebrata dal vescovo ausiliare di San Salvador, con la partecipazione del ex presidente di Salvador, così come il attuale presidente dell’Assemblea legislativa salvadoregna, e da un rappresentante della Repubblica di Taiwan.  La prossima fermata per questa statua è il Giardino “El Salvador” a Roma.  Sarà interessante vedere chi verrà a salutarla al suo arrivo nella capitale italiana.

 

[Notizie correlate: ritardi nei piani romani]

 

La cerimonia è stata commovente anche per altri motivi.  La liturgia si è svolta nello stesso altare dove l’arcivescovo fu assassinato 34 anni fa.  Dall’altare, Mons. Leon Kalenga, il rappresentante del papa, nato in Ghana, ha ricordato all’assemblea che si trovava dove mons. Romero fu assassinato nel 1980.  “Mons. Romero era un grande pastore e uomo di pace”, disse Kalenga.  “Io sono nel punto esatto in cui ... Monsignor Romero ha incontrato la morte, ma il suo sangue non era nessun seme di odio o inimicizia. Ma di riconciliazione e di perdono, siamo felici di benedire questa immagine di nostro amato Monsignor Oscar Romero”, ha aggiunto il presule.




 

Erano anche presenti i due fratelli sopravvissuti di Romero, così come il suo vicario generale, chi oggi è presidente della Fondazione Romero in El Salvador, Msgr. Ricardo Urioste.  La verità, la libertà, la giustizia e la pace sono stati i pilastri della causa di mons. Romero”, ha dichiarato Urioste.


L’opera d'arte è stato creata dallo scultore salvadoregno Guillermo Perdomo.
 

Da parte sua, il Presidente dell’Assemblea, Sigfrido Reyes, ha ritenuto che sicuramente, Romero sarebbe felice con il fatto che la sua immagine sia installato a Roma, la città che amava, dove è stato ordinato sacerdote, e ha espresso un desiderio: “Spero che presto Papa Francesco ci darà la notizia che noi tanto aspettiamo—la beatificazione e successiva canonizzazione di San Romero d’America!
Post a Comment