Monday, December 03, 2018

Papa Franceso al Pio Latino


FRAMMENTI DEL DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
ALLA COMUNITÀ DEL PONTIFICIO COLLEGIO PIO LATINO AMERICANO
Giovedì, 15 novembre 2018
Sala Clementina



[ EN  - ES  - PT ]


Sono lieto di potervi incontrare e di unirmi all’azione di grazie per i 160 anni di vita del Pontificio Collegio Pio Latinoamericano ...

Tra i fenomeni che attualmente colpiscono con forza il continente ci sono la frammentazione culturale, la polarizzazione del tessuto sociale e la perdita di radici. Ciò si acuisce quando si fomentano discorsi che dividono e diffondono vari tipi di scontri e odi verso quanti “non sono dei nostri”, persino importando modelli culturali che poco o nulla hanno a che vedere con la nostra storia ed identità e che, lungi dal meticciarsi in nuove sintesi come in passato, finiscono con lo sradicare le nostre culture dalle loro tradizioni più ricche e autoctone. Nuove generazioni sradicate e frammentate! La Chiesa non è estranea alla situazione ed è esposta a questa tentazione; sottoposta allo stesso clima, corre il rischio di smarrirsi, rimanendo prigioniera di questa o quella polarizzazione o sradicata, se si dimentica della sua vocazione a essere terra d’incontro [1]. Anche nella Chiesa si subisce l’invasione delle colonizzazioni ideologiche.

Il nostro continente è riuscito a plasmare nella sua tradizione e nella sua memoria una realtà: l’amore per Cristo e di Cristo si può manifestare solo nella passione per la vita e per il destino dei nostri popoli e nella particolare solidarietà con i più poveri, sofferenti e bisognosi ...

Affascinati da Gesù e membri del suo Corpo, dobbiamo inserirci a fondo nella società, condividere la vita di tutti, ascoltare le loro preoccupazioni… rallegrarci con coloro che sono nella gioia, piangere con quanti piangono e offrire ogni eucaristia per tutti quei volti che ci sono stati affidati (cfr. Esortazione apostolica Evangelii gaudium, nn. 269-270). 

Trovo perciò provvidenziale poter unire questo anniversario alla canonizzazione di sant’Óscar Romero, ex allievo del vostro istituto e segno vivo della fecondità e della santità della Chiesa Latinoamericana. Un uomo radicato nella Parola di Dio e nel cuore del suo popolo. Questa realtà ci permette di entrare in contatto con quella lunga catena di testimoni nella quale siamo invitati a radicarci e a ispirarci ogni giorno, specialmente in questo tempo in cui siete “fuori casa”. Non abbiate paura della santità, non abbiate paura di consumare la vita per la vostra gente.



 [1] Cfr. sant’Óscar Romero, IV Carta Pastoral – Misión de la Iglesia en medio de la crisis del País, 6 agosto 1979, n. 23



Post a Comment