Wednesday, December 19, 2012

ROMERO PER GLI BAMBINI

 
 
Google Translate:
English | español

Questo post ha stato originariamente pubblicato nel blog di Olivia Amadon e, più recentemente, nel Tim's El Salvador Blog. Tim è il Presidente del Movimento per il Volontariato Missionario. Perché Romero ha stato associato con la Giornata dei Missionari Martiri, questo mostra come l'appello di Romero è in crescita, anche tra i bambini.
«VIVE NEI NOSTRI CUORI»

Señorita Reina regge un disegno in bianco e nero di un uomo con gli occhiali con il cappello di un vescovo rosso. «Chi sa chi è?»

«Monseñor ROMEEEEROOO!» grida un coro di bambini.

«E chi è Monsignor Romero?» chiede la folla in assemblea del mattino di Lunedi.
Uno dopo l'altro i ragazzi coraggiosi corsa verso il microfono, entusiasta di essere in grado di parlare (o urlare) in un attimo.

—Egli era un profeta!

—... Ih .. lui ... ehm ... lo hanno ucciso perché ha detto la verità!

—Un prete!

—Camminava con i poveri!

—Era un uomo che amava visitare le comunità!

—... Gli hanno sparato con un proiettile nel suo cuore ...

—E dove Monsignor Romero vive ora? Nel nostri ...

—... CUORI!!

La storia di Mons. Oscar Romero non è studiata nelle scuole pubbliche di El Salvador. Le scuole qui in realtà non insegna la storia recente del Salvador - perché è ancora troppo attuale, ancora troppo rilevante per la realtà nazionale. E questa non è una coincidenza. Coloro che sono stati al potere hanno volutamente tacere quella storia, ma continua a vivere nel popolo. Come in Centro Hogar. Non siamo una scuola pubblica, quindi facciamo praticamente lo che vogliamo. Questa settimana intera per celebrare il 31 ° anniversario del suo assassinio il 24 marzo, ogni mattina tutti i diversi settori delle classi hanno fatto le loro interpretazioni artistiche della sua storia. Nelle aule per tutta la settimana, gli insegnanti insegnato chi era, come parlava per i poveri, e perché è morto. E come vive ancora. (Nei nostri cuori ...?!)

Materno II: i ragazzi da circa 2 e mezzo a tre anni e mezzo, hanno una piccola drammatizzazione.Ora tenere a mente che si tratta di bambini, la maggior parte dei quali a malapena sono in grado di parlare udibile. Ma anche bambini di tre anni può capire cosa significa condividere con i poveri, per portare vestiti e medicine e cibo ai poveri, e dire la verità.

Edrian Ely, uno dei miei preferiti (non dire agli altri), non parla. Ha una disabilità fisica che ha ritardato il suo sviluppo del linguaggio, ma è estremamente luminoso, amorevole, ragazzo poco energico. ha svolto  il ruolo di Romero in la drammatizzazione di Mercoledì mattina nell Materno II. Portava un cesto gigante intorno al palco, pieno di vestiti, toy cibo, e medicine. Andò alle comunità. E come Señorita Lucy narrato («Monsignor Romero amava visitare le comunità ... amava condividere la Parola di Dio ... e ha sempre ascoltato quello che i poveri gli ha detto ...»), Ely agita le sue parole, visita i gruppi di bambini sul palco, dando loro ciò che ha portato nel suo cesto, seduta sul pavimento e sfogliando una Bibbia.

E qual era la parola di Dio che Romero ha predicato, secondo Materno II?

Dobbiamo sempre condividere ciò che abbiamo, anche se abbiamo solo un po ', e dovremmo sempre dire la verità, anche quando abbiamo paura.

E 'davvero così semplice.

Grazie, bambini.

Grazie, Romero.


Altre note in Italiano in questo blog:

Romero e i Papi: Giovanni Paolo I
Romero e i Papi: Benedetto XV
Perché beatificare lui
Nuovo concetto di Romero
Il padre Rutilio Grande
Obama visita tomba di Romero
Post a Comment