Thursday, August 04, 2016

Romero proposto patrono della GMG 2019



BEATIFICAZIONE DI MONSIGNOR ROMERO, 23 MAGGIO 2015

Francesco con icono di Romero, all'Udienza Generale di 3 Agosto 2016.

Vescovi panamensi a Roma per una visita di cortesia a Papa Francesco per ringraziarlo per la selezione di Panama per la Giornata Mondiale della Gioventù nel 2019 hanno proposto il Beato Oscar Romero come santo patrono del incontro cattolico triennale. L’Arcivescovo José Domingo Ulloa Mendieta di Panama ha detto ai giornalisti il ​​3 agosto che il Beato Romero è un modello per i pastori, un pastore che era vicino al suo popolo e che ha dato la sua vita per gli altri. “Credo che la figura di Romero è sempre presente come un modello che tutti dobbiamo seguire come cristiani, essendo vicino agli altri, essendo in grado di denunciare (l’ingiustizia) ed annunciare (il Vangelo)”, ha detto.
Il Cardinale panamense José Luis Lacunza Maestrojuán ha detto al quotidiano vaticano che Romero è una “figura spirituale di riferimento” per l’evento. “Quella centrale in questo momento è monsignor Romero, che è stato beatificato un anno fa”, ha detto il cardinale Lacunza. “Lui aveva come linea pastorale la difesa dei più bisognosi e degli esclusi, la stessa su cui insiste Francesco. È stato un uomo, un pastore, che nella vita ha difeso i diritti dei più indigenti e la libertà di tutti gli uomini, nonostante l’oppressione di un governo militare e dittatoriale. Credo che ciò possa dare voce anche alle istanze sociali che ancora si levano in alcuni Paesi del Centro America”.
Il Vescovo Manuel Ochogavia Barahona ha detto al Catholic News Service che la gente dell’America Centrale “hanno un grande affetto” per l’arcivescovo salvadoregno e che rimane un simbolo di speranza per “tutti i popoli dell’America Latina”. Ochogavia ha detto che lui ei suoi colleghi vescovi hanno preso parte alle riunioni organizzative iniziali con il Pontificio Consiglio per i Laici, e che i temi ei santi patroni dell’evento alla fine saranno decisi dal Papa Francesco “nei prossimi mesi”.
Nonostante tali esclusioni, i panamensi sembrano di fare un lobby completo per il Beato Romero, parlando la loro proposta per rendere Romero santo patrono della GMG 2019 con i vari mezzi di comunicazione. L’Arcivescovo Ulloa ha detto a Radio Vaticana che la selezione di Panama per l’evento è stato un balsamo per tutta l’America Centrale e l’America Latina e che ha affidato il successo dell’evento al Beata Romero e Santa María La Antica, la Patrona di Panama.
I presuli panamensi hanno sostenuto pubblicamente la causa di canonizzazione di Romero. Nel ottobre 2012, l’Arcivescovo Ulloa ha benedetto un busto di Romero sull’Autostrada Lungomare, uno dei siti sotto esame per gli eventi della GMG. Il cardinale Lacunza ha dato un forte sermone in onore di Romero a San Salvador nel marzo 2015. Il presidente di Panama, Juan Carlos Varela, è stato uno uno dei capi di Stato latino-americani a partecipare alla beatificazione dell’anno scorso.
Inoltre, l’attività di lobbying per Romero può essere parte della strategia regionale per portare la Giornata Mondiale della Gioventù per l’istmo. Panama ha ottenuto l’appoggio di tutti i vescovi dell’America centrale, aiutandola a vincere la Corea del Sud per l’onore di ospitare l’evento. Gli altri governi centroamericani hanno supportati anche la campagna di Panama, con la promessa che l’intera regione potrebbe trarre beneficio dalla scelta di Panama per l’evento.
La selezione di Panama è stato annunciata da Papa Francesco alla fine del GMG2016 a Cracovia, Polonia questo fine settimana. Il Papa partecipa tradizionalmente l’evento.
La Chiesa Panamense ha programmato una conferenza stampa questo Venerdì presso l’aeroporto di Panama quando i vescovi tornano dal loro viaggio a Roma.

Post a Comment