Saturday, May 25, 2013

«BEATI PAUPERES»




Secondo il quotidiano italiano «LA STAMPA»:
Papa Francesco sta pensando ad un'enciclica sulla povertà. La «rivelazione» arriva da uno dei presuli italiani ricevuti nei giorni scorsi dal Papa per le visite ad limina, Luigi Martella, vescovo di Molfetta, ed è contenuta nell'ultimo numero del settimanale diocesano «Luce & Vita»

Monsignor Martella ha descritto l'udienza con Francesco e ha riportato in questo modo il dialogo con lui, affermando che il Papa «ha voluto fare una confidenza, quasi una rivelazione». «Benedetto XVI - scrive il vescovo - sta terminando di scrivere l’enciclica sulla fede che sarà firmata da Papa Francesco». «In seguito - ha aggiunto - intenderà egli stesso approntare la sua prima enciclica sui poveri: "Beati pauperes!". La povertà – ha precisato - intesa non in senso ideologico e politico, ma in senso evangelico».
Mons. Oscar A. Romero ha parlato del concetto evangelico della povertà nel suo sermone del 17 febbraio 1980:
La povertà è una spiritualità, un atteggiamento cristiano e di apertura dell'anima a Dio. E 'per questo motivo che [il sinodo di vescovi a] Puebla ha affermato che i poveri sono la speranza di America Latina. Essi sono la speranza, perché sono quelli che sono più aperti a ricevere i doni di Dio. Ecco perché Cristo disse con tanta emozione: Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio! Voi siete quelli più capaci di comprendere ciò che non è compreso da coloro che sono in ginocchio prima e fiducia nei falsi idoli. Voi che non hanno quei idoli, voi che non mettere la vostra fiducia in loro, perché non hai soldi o il potere, voi che siete privi di tutto, sappiate che tra più povero sei, più che possedete il regno di Dio.
Post a Comment