Friday, June 14, 2013

QUINDICINA PER LA LIBERTÀ




Negli Stati Uniti, la Diocesi di Salt Lake City, nello Utah, sta esortando i fedeli a pregare "per i martiri come Oscar Romero" nel primo giorno della Quindicina per la Libertàla campagna dei Vescovi degli Stati Uniti Uniti per la libertà religiosa ("Fortnight for Freedom" in inglese). In un messaggio che consiglia di preghiere per ogni giorno della campagna, che si svolgerà dal 21 giugno - 4 luglio (Giorno dell'Indipendenza negli Stati Uniti), il Vescovo John Wester raccomanda di "prendere 10 minuti ogni giorno della 'Fortnight' a pregare sulla base di gli riflessioni quotidiane". Egli spiega: "Le riflessioni sono in forma di litanie e può essere ripetuti per tutto il giorno, o si può pregare giorno in giorno". La preghiera di Romero in programma per il primo giorno, recita come segue.
21 giugno:     per i martiri come Oscar Romero, assassinato per praticare la loro fede in campo politico, preghiamo al Signore Gesù, il coraggio dei martiri: abbi pietà di noi.
L'anno scorso, in cui è stata osservata la Fortnight per la prima volta, il National Catholic Register, il più antico quotidiano nazionale cattolico degli Stati Uniti (di proprietà di EWTN) raccomandato a vedere il film "Romero" (1989) il terzo giorno della quindicina, perché 23 giugno è la Festa di San Giuseppe Cafasso, un riformatore sociale che ha difeso i detenuti e condannati statali e si oppose alla intrusione dello Stato negli affari della Chiesa. Il Register ha osservato che in modo simile, Romero è stato "un coraggioso difensore dei diritti umani e della Chiesa contro un governo oppressivo militarizzato che ha terrorizzato il proprio popolo con il pretesto di combattere il comunismo".
La Fortnight è stato criticata dai progressisti, tra cui alcuni cattolici, di esagerare il livello di intolleranza religiosa negli Stati Uniti, dove il governo è stato affrontato con la Chiesa sulla nuova legge federale di sanità che richiedono privati datori di lavoro—comprese le istituzioni affiliate con la Chiesa—di coprire aborti. Alcuni si sono chiesti se una tale violazione della libertà di coscienza pari alla persecuzione della Chiesa. Quando l'aborto è stato liberalizzato in El Salvador, nonostante le obiezioni della Chiesa, Mons. Romero è lamentato che, "Questo è una vera persecuzione della Chiesa, secondo i leggi morali che la Chiesa predica".
Post a Comment