Thursday, November 28, 2013

Beatificazione Romero: condizione verde


 
Per la prima volta nella storia della causa di canonizzazione di Mons. Oscar A. Romero di El Salvador, i fatti giustificano il cambiamento nel stato di allerta di beatificazione di Super Martyrio al verde per indicare che la beatificazione appare, se non imminente, allora certamente nel vicino orizzonte. Questo giudizio si basa sul significativi progressi che sono stati compiuti per rimuovere gli ostacoli al rilascio e l’approvazione di un decreto sul martirio di Romero, e dopo si aspetta che la Chiesa proceda alla beatificazzione. Super Martyrio rende questo giudizio dopo aver considerato i seguenti fattori, che dimostrano inequivocabilmente un clima positivo per la beatificazione:
  • Il Vaticano è ora chiaramente a favore della beatificazione di Mons. Romero:
    • Il Papa, da tutti i rapporti, è molto ben disposto.
    • La Congregazione per la Dottrina della Fede ha dato la sua approvazione.
    • La Congregazione per le Cause dei Santi no ha impedimento.
  • La Conferenza episcopale salvadoregna è unanimemente a favore.
  • Il governo di El Salvador è favorevole:
    • L’attuale presidente salvadoregno è molto ben disposto verso Romero.
    • I principali candidati a presidente nel 2014, di tutto lo spettro politico, sono a favore.
  • Il sostegno internazionale ed ecumenico per la beatificazione di Romero continua a crescere.
Gli unici fattori negativi da considerare sono la mancanza di notizie che una commissione di teologi, e di cardinali ai CCS hanno agito per approvare il martirio di Romero. La loro approvazione è necessaria per andare avanti con il processo. Tuttavia, è possibile che siano stati fatti progressi su questo conteggio che semplicemente non è stata ancora pubblicata. Inoltre, alla luce della enorme sostegno da Roma, San Salvador, e da altri quartieri evidenziati sopra, sembra difficile capire che una commissione interna in un dicastero della Chiesa avrebbe messo ostacoli alla beatificazione di Romero. (Inoltre, numerose altre gruppi all’interno della Chiesa hanno abbracciato Romero: la Comunità di Sant’Egidio ha adottato Romero come patrono, così come i Carmelitani, ed i Gesuiti hanno ufficialmente appoggiato la sua causa di canonizzazione, come hanno fatto numerose conferenze episcopali nazionali, tra cui l’USA.)
Super martyrio ha iniziato il monitoraggio della causa di beatificazione di Romero utilizzando il sistema di colore nel mese di ottobre 2010, cuando abbiamo designato lo stato della causa con un “allarme giallo”, per indicare “progresso moderato o lento”. Lo stato giallo è stato mantenuto fino marzo 2012, quando la condizione del processo di beatificazione è stato declassato a “rosso” dicendo che “la causa di canonizzazione di Mons. Romero è dormiente.” La situazione è stata restaurata ad ambra/giallo maggio di quest’anno, poco dopo l’annuncio alla fine di aprile, che Papa Francesco aveva revocato l’ordine di tenere sopra la causa.
Poco dopo Papa Francesco è stato eletto, Mons. Gregorio Rosa Chávez, Vescovo Ausiliare di San Salvador, ha commentato che le stelle sembravano allineare a favore della beatificazione di Mons. Romero. Per quanto possiamo vedere, l’allineamento è ora complete.
Post a Comment