Monday, September 09, 2013

“Romero sarà Beato presto”


 
[P]apa Bergoglio incontrerà tra pochi giorni Gustavo Gutierrez, il padre della teologia della liberazione, e in tempi brevi Oscar Romero, il vescovo assassinato sull’altare in Salvador, diventerà beato. A confermare queste due notizie, che pesano molto per la Chiesa cattolica, è stato l’arcivescovo Gerhard Ludwig Müller, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede...
«Ho letto 6 tomi riguardanti Oscar Romero - ha detto Müller - e alla fine la Congregazione per la dottrina della fede ha dato il suo nihil obstat». Ciò significa che il vescovo ucciso perché difendeva poveri e sfruttati sarà santo.
«Per il popolo in America latina - ha commentato Gutierrez - Romero era già santo, ma è molto importante e pieno di significato che lo diventi per la Chiesa».
In realtà, la notizia del nihil obstat dalla CDF per Romero era stato precedentemente confermato da Müller, ma il dettaglio sulla revisione CDF (“6 tomi”, etc.) non era noto. Secondo l'Ufficio Canonizzazione dell'arcidiocesi di San Salvador, che ha iniziato la indagine Romero, la Chiesa salvadoregna compilato quattro volumi di sermoni di Romero e altri scritti. I sei volumi Müller ha rivisto potuto includere tali materiali e, forse, analisi supplementari da parte di esperti e teologi che lavorano per il CDF. La rivelazione di Müller, che ha rivisto i materiali suggerisce che il Nihil Obstat è stato dato a volte tra il luglio 2012 quando Müller ha assunto come Prefetto, e nel febbraio 2013, quando il Papa Benedetto si è dimesso (Müller aveva precedentemente detto che l'approvazione è stata data durante il regno di Benedetto).

“L’annuncio” è stato fatto nella basilica di Santa Barbara a Mantova, dove Müller e Gutierrez stavano promuovendo il loro libro, “Dalla parte dei poveri. Teologia della liberazione, teologia della Chiesa” (ed. San Paolo-Emi).

Seguito

Dopo l’incontro tra Papa Francesco e Gutierrez, il teologo della liberazione ha detto che “si sta lavorando con impegno” sulla causa di beatificazione di Romero e che, se tutto procederà senza intoppi, “l’iter dovrebbe essere breve”.  Questo suggerisce che la causa è nel tratto finale sotto revisione per gli teologi della Congregazione per le Cause dei Santi, come era stato notificato da Mons. Paglia, usando argomenti derivati dal processo di p. Pino Puglisi.  Sotto un tale scenario, è possibile prevedere un risultato nel termine di sei mesi.

Post a Comment