Thursday, April 16, 2015

Aggiornamento beatificazione Romero #13



P. Luis Ayala, Mons. Jesús Delgado e P. Simeón Reyes.  Foto El Diario de Hoy.

Funzionari della chiesa salvadoregna hanno fornito un aggiornamento sulla pianificazione per la beatificazione di monsignor Oscar A. Romero, nel corso di una conferenza stampa mercoledì 15 aprile 2015, progettata per introdurre i servizi di informazione per i partecipanti, che anche fornito nuovi dettagli circa la pianificazione per l'evento, che si terrà a San Salvador il prossimo 23 maggio.
Gli organizzatori hanno fornito la stima più precisa delle proporzioni dell'evento, prevedendo che almeno 260.000 saranno presenti, tra cui cinque cardinali, 15 arcivescovi, 60 vescovi (includendo un vescovo della Guinea Equatoriale, secondo p. Ernesto Ayala) e duemila sacerdoti.  Ci sono 2.600 volontari già iscritti per aiutare con l’evento.  Circa 1.200 volontari sono impegnati in “Protocollo, hosting e sostegno di tutto il popolo di Dio”, mentre un altro 1.400 sono assegnati alla zona della piazza e l’accompagnamento della Comunione.

I cinque cardinali sono Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, che presiederà. Finora in programma di partecipare sono Óscar Rodríguez dell'Honduras, José Luis Lacunza di Panama, e due americani senza nome, uno dei quali potrebbe essere Roger Mahony che ha presieduto le commemorazioni per il 20 ° anniversario della morte di Romero a San Salvador nel 2000.
Anche presente sarà l’arcivescovo Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Commissione per la Famiglia e postulatore della causa di canonizzazione Romero. Le informazioni sulla presenza del clero si basa su risposte reali a inviti. Non è chiaro come i funzionari avevano calcolato le stime di folla.

Si prevede inoltre che un certo numero di capi di Stato saranno presenti, ma i funzionari della chiesa hanno spiegato che il governo salvadoregno sta gestendo questo aspetto.  Sabato scorso, il presidente dell'Ecuador Rafael Correa ha confermato in modo indipendente la sua intenzione di partecipare alla cerimonia.  Daniel Ortega del Nicaragua e Juan Orlando Hernández dell’Honduras hanno anche confermato la loro presenza, secondo p Ayala.
Gli organizzatori prevedono di rilasciare credenziali a 350 giornalisti. Come già annunciato, mi recherò a San Salvador e pubblicherò mie impressioni degli eventi.
La cerimonia di beatificazione si inizierà alle 10:00 (come riportato in precedenza qui). Tuttavia, la cerimonia di beatificazione Sabato sarà preceduta da una veglia dei giovani di fronte alla Cattedrale di San Salvador nella notte di Venerdì e una processione verso il luogo dove si terrà la beatificazione. La Cattedrale è di circa 3,5 km (2 miglia) dal sito della beatificazione.  Un importante arteria collega i due siti.

Una parte enorme di San Salvador una trentina di blocchi lungo est a ovest, e dieci blocchi da nord a sud, sarà chiusa al traffico di transito dalle 03:00 il Sabato mattina per permettere ai pedoni e alle delegazioni che arrivano trovare la strada a piedi.  Una delle strade chiuse sarà completamente riservata per il parcheggio dei veicoli.  La polizia e l’esercito proteggeranno la zona pedonale.  Le autorità religiose stanno coordinando con le autorità civile per stabilire quattro punti di concentrazione e di assicurare che tutto andrà bene ordinato il giorno della beatificazione, includendo un dispositivo di sicurezza composto da poliziotti e personale dell’esercito in numero adeguato per garantire l’ordine e la tranquillità.  Veterani di guerra che attualmente occupano la piazza in una protesta per benefici, minacciano di impedire il suo uso per la cerimonia.

Quaranta schermi giganti per teletrasmettere l'evento saranno situati in tutta la città, distanziati di circa 400 metri (1.300 piedi). Un sacerdote starà vicino le schermate per distribuire la comunione nel tempo stabilito.  Bambini, anziani e malati che non possono raggiungere il luogo all'aperto dove la beatificazione si svolgerà saranno ospitati nello stadio di calcio Magico Gonzalez nella stessa zona. Il stadio sarà dotato di schermi e altari in modo che i presenti possono partecipare ai riti.
Non ci saranno biglietti o registrazione necessarie per i partecipanti laici. Tuttavia, il clero che intendono partecipare devono registrarsi con la Chiesa. Gli organizzatori hanno annunciato un nuovo sito web, BeatificacionRomero.org, dove il clero possono registrarsi e tutti gli altri possono trovare informazioni sugli eventi. Al momento della stampa, il sito è in spagnolo, ma sarà disponibile anche in inglese e in italiano. Il nuovo sito completerà il pacchetto multimediale che include piani di teletrasmettere la beatificazione, e vari account di social media precedentemente riportati qui.
Gli organizzatori inoltre lanciato una brillante “campagna mediatica” attorno all’evento, con uno slogan, “Romero Mártir por Amor” (“Romero martire per amore”), un logo e disegni correlati, tra cui un video promozionale. Ci sarà cartelloni e un jingle per la messaggistica supplementare.

Secondo informazioni pubblicate on-line, il coro che canterà alla cerimonia è iniziata prove. “Ci sono 125 persone che compongono il coro, cantando per 4 voci,” dice il rapporto. “La preparazione  richiede una serie di prove ogni settimana presso il Seminario di San José de la Montaña.Una delle canzoni che saranno ascoltati il ​​giorno della cerimonia è Poema a Monseñor Romero, da Francisco Andrés Escobar”.
Un'altra conferenza stampa è in programma la prossima settimana. Super Martyrio continuerà a monitorare gli sviluppi e fornire un aggiornamento ogni venerdì quanto riguarda i piani di beatificazione in corso.
Leggi il mio ultimo aggiornamento qui.
Post a Comment